giovedì 4 aprile 2013

Questa avrei potuto farla anche io


"Questa avrei potuto farla anche io se avessi potuto viaggiare come lui". "Certo se avessi la sua attrezzatura..."

Se vi fosse mai capitato di visitare una mostra fotografica, all'uscita avreste sentito esattamente queste due frasi, ripetute da più voci all'interno di ogni piccolo gruppetto di persone, fra amici e fra persone sconosciute fra loro ma i cui sguardi si sono incrociati davanti ad una bella foto. A me è capitato di recente, durante e dopo la visita alla mostra di Steve McCurry "Viaggio intorno all'uomo". La prima delle due affermazioni è più difficile da contrastare e seppure io abbia provato a farlo a più riprese con alcuni conoscenti ed amici, sono uscito sempre sconfitto perchè siamo quasi nel campo della filosofia, è difficile contrastare quel tipo di ideologia con fatti tangibili.

La seconda teoria invece è più facile da smontare, è sufficiente proporre qualche scatto di ottimo livello realizzato con attrezzatura economica. A quel punto magicamente anche i più accaniti fotoamatori schiavi dell'attrezzatura costosissima ed all'ultimo grido, posti di fronte all'evidenza dei fatti, devono mestamente capitolare. 

Io non faccio parte della schiera dei talentuosi fotografi in grado di argomentare questa tesi; non riesco a scattare fotografie mozzafiato neppure con il top della mia attrezzatura, figuriamoci con macchinette da poco... tuttavia ritengo che la cosa sia sfidante e stimolante e proprio nei periodi di scarsa creatività rispolvero dal cassetto la mia prima reflex digitale, una povera Nikon D70 da soli 6 megapixel acquistata nel lontano 2005, per dimostrare a me stesso prima ancora che ad altri che è possibile superare i limiti imposti da un corredo "povero" e realizzare scatti quantomeno decenti.

In un certo senso questo vuole essere un messaggio di incoraggiamento per tutti coloro che, dopo anni di compattine, avrebbero intenzione di avvicinarsi al mondo delle reflex senza spendere un intero stipendio. L'attrezzatura che ho utilizzato il giorno di Pasquetta è reperibile nelle vetrine dell'usato con una cifra attorno ai 200€, forse qualcosina di più.

Nikon D70, 100÷150€ al massimo.
Nikon 18÷55mm f4÷5.6, 80÷100€ al massimo
In alternativa l'ottimo 50mm f1.8, supernitido e superluminoso, 80€ circa.

Pomeriggio piovoso, a pochi metri dalla riva del mare sono riuscito a scovare le prime tracce di primavera. Questi timidi fiorellini sono grandi come una moneta da cinque centesimi ed il mio 18÷55 non era certo l'ottica migliore per i micro soggetti. Nessun capolavoro ma, considerate le condizioni meteo e di illuminazione piuttosto sfavorevoli, sono contento di aver portato a casa almeno qualche scatto presentabile. Attendo con ansia un timido raggio di sole per potervi proporre qualche immagine migliore e con la speranza di fornire lo spunto a chi volesse acquistare con poca spesa la sua prima reflex.

Aggiungo le versioni pubblicate su Instagram e... vi saluto :)





42 commenti:

  1. Buongiorno :) Vedi, ho "scoperto" che la fotografia è fino ad un certo punto questione di attrezzatura. La vera capacità e abilità sta nel saper cogliere, nel saper guardare. Sta nella "prospettiva" personale, ed è quella che rende uno scatto bello e significativo. Certo, se poi al tuo istinto e "capacità" aggiungi anche l'attrezzatura giusta..ecco, arrivi al top di gamma :)
    Amo fotografare, e non mi riferisco solo ai piatti che preparo. Un dettaglio insignificante per qualcuno, per me diventa preziosissimo..
    Ho una reflex da quasi due anni..ma molte foto, quelle estemporanee, quelle che mi capita di scattare così, in giro, le scatto con l'iPhone..e a me piacciono comunque.
    I tuoi fiori sono bellissimi..e le foto,anche.
    Anche io ho un profilo instagtam dafnescorner.
    Buona giornata e buon fine settimana :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, grazie di essere passata. Io considero l'attrezzatura migliore come uno strumento che ti può far superare alcuni limiti tecnici, ma alla base deve esserci qualcos'altro, devono esserci talento e capacità tecniche. Queste ultime puoi acquisirle con lo studio e la pratica, il talento purtroppo no. Io non sono un talentuoso della fotografia, non sono fra quelli che al primo veloce colpo d'occhio riescono a cogliere lo "scattone", e di conseguenza devo applicarmi parecchio e guardarmi tantissimo attorno per "educare lo sguardo" e migliorarmi.

      I particolari, un po' come nel tuo caso, sono le cose importanti su cui mi piace lavorare. Spesso sono proprio le piccole cose a permetterci di fare grandi cose e di conseguenza meritano tutta l'attenzione, fotografica e non.

      Adesso vado a curiosare su Instagram :)

      Elimina
  2. Quella è anche un po' la filosofia di chi esce da una mostra di arte contemporanea e comincia a dire "quello lo potevo fare anche io quando avevo 5 anni" e la risposta che mi viene da dire sempre è: "bravo e perché invece non l'hai fatto"? Bisognerebbe un po' uscire dalla mentalità chiusa che abbiamo in tanti (mi ci metto in mezzo anche io) e considerare l'arte, l'idea, il nuovo punto di vista che l'autore (di una foto, di un quadro, di una poesia...) offre. Secondo me a quel punto nessuno avrebbe più il coraggio di dire nulla, anzi uscirebbe arricchito. E comunque le tue foto sono riuscite benissimo Flavio! Aspetto di vedere quelle scattate con il sole, sempre ammesso che il tempo si decida a migliorare!
    Fabiola

    wildflowergirl
    Facebook page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiola, grazie anche a te per aver apprezzato le foto e per il commento. Verissima la storia dell'arte contemporanea (o dell'arte in genere). Quando guardo i quadri di Basquiat, per esempio, mi domando se non siano paragonabili a qualunque disegno realizzato da un grafitaro su un muro; e vogliamo parlare dei famosi tagli sulla tela di Fontana? C'è un interessantissimo libro di Francesco Bonami intitolato proprio "lo potevo fare anche io" ed in cui si affronta il problema; mi ha aiutato molto a capire che in realtà io non avrei proprio potuto farle certe opere.

      Ciao :)
      Flavio

      Elimina
  3. che belle che sono... comunque hai ragione, un po' come alle mostre di arte moderna, "ero capace anche io ad appendere un attaccapanni al soffitto" ad esempio ahhaha
    FASHION SINNER
    FACEBOOK FANPAGE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene. Verissimo, è la stessa cosa che dico a me stesso quando vedo alcune di queste opere "ma se quest'arte, se quest'opera è davvero così banale, perchè non ci avevo pensato?" Buon we :)

      Elimina
  4. Ciao Flavio, io invece rientro in quella categoria che ogni foto che vede pensa: non ce la farò mai nemmeno per caso! Comunque mi hai letto nel pensiero: volevo proprio cercare una nuova macchina fotografica... Non che poi mi aspetti grandissimi miglioramenti, ma si sa, la speranza...
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so quale fotocamera utilizzi adesso e cosa vorresti acquistare, ma di sicuro il passaggio da una compatta ad una reflex o ad una mirror less apre incredibili e nuove possibilità; basti pensare alla gestione delle sfuocature, alla possibilità di operare al meglio anche con luce scarsa, alla maggior versatilità. Con cifre medio basse è possibile acquistare una validissima attrezzatura. Spero, appena possibile, di poter proseguire con l'esperimento mostrato qui... scattare con duecento euro di reflex e portare a casa risultati soddisfacenti - anche ottimi, se si è più portati di me... :)

      Se serve qualche consiglio, ben volentieri.

      Ciao :)
      Flavio

      Elimina
  5. Sei veramente preparato!
    Quando mi deciderò ti chiederò subito consiglio ;-)
    Ma è vero che in digitale Nikon è migliore?
    Besito,
    Manu

    http://manudfancynotes.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu

      Utilizzo Nikon da sempre, in digitale dal 2005, ma per un certo periodo ho affiancato utilizzato anche un corredo Canon e per l'esperienza diretta non ho trovato che una fosse superiore all'altra. Ciascuna delle due case, confrontando fotocamere della stessa fascia, ha determinate peculiarità. Io per esempio preferisco l'ergonomia dei corpi Nikon e la qualità delle sue lenti, così come la semplicità d'uso... sono fotocamere piuttosto intuitive. Per quanto riguarda la velocità del'autofocus invece spezzerei una lancia a favore di Canon. Nelle ottiche di fascia alta se la giocano alla pari, ma nella fascia media e bassa Canon vince a mani basse. inoltre costruirsi un corredo di ottiche di buona qualità con Canon costa un po' meno rispetto a Nikon.

      Dire che una sia meglio dell'altra sarebbe scorretto, diciamo che in funzione dell'utilizzo una potrebbe essere più indicata dell'altra. Quando avrai bisogno di qualche dritta, non esitare.

      Ciao e grazie del commento .)
      Flavio

      Elimina
    2. Sei stato veramente chiarissimo!
      E' un po' che penso all'acquisto di una buona fotocamera, ne ho una piccina che uso soltanto durante le vacanze.
      Quando ne avrò la possibilità, ti chiederò di sicuro :-)
      Grazie ancora,
      baci e buon weekend!

      Elimina
  6. Ciao Flavio, concordiamo su tutto.. tranne su.... Nikon! :P Ma questo non è che l'eterna dialettica Nikon-Canon, l'importante è amare la fotografia e tutto ciò che può essere immortalato! Complimenti per gli scatti, trasmettono serenità e delicatezza. :D
    Ps. un po' in ritardo ma finalmente è pronto l'articolo relativo al premio che ci hai conferito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille del passaggio. Mi viene davvero da sorridere... la diatriba Canon-Nikon alimenta interminabili discussioni sui forum e spesso si assiste a vere e proprie liti. Io sono piuttosto aperto e poco talebano in tal senso, mi sono trovato ottimamente con entrambe ma resto in Nikon per non svendere il corredo di ottiche. Certo, le ultime figuracce di Nikon con D600 e D800 fanno pensare :(

      in tutti i casi è come dici tu, l'importante è ciò che si fotografa, non certo con che cosa.

      Ti ringrazio per l'apprezzamento alle mie foto e per l'articolo non preoccuparti, nessun obbligo e nessuna fretta.

      Salutoni ed a presto .)
      Flavio

      Elimina
  7. Troppo modesto il mio caro collega :)
    Ok, la tua desueta macchinetta sarà sicuramente ancora prestante ma (gran) parte del merito va anche al fotografo che la utilizza... Ed io posso permattermi di confermare la sua bravura ;-)

    ciao caro, buon weekend e a lunedì... sob...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Enzina, grazie della visita (e dei complimenti... dovrò offrirti almeno un aperitivo per ripagarti, oppure regalarti un book fotografico).

      Ciau :)

      Elimina
  8. Ciao, è davvero bello questo post, ed anche il tuo blog!
    Ti seguo con piacere. Se ti va, passa a trovarmi :)
    Ti aspetto qui
    http://elefantest89.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto un giretto dalle tue parti. Ma quanto è carino Signor Gatto :)
      Ripasserò più che volentieri a trovarti.

      Elimina
  9. Carissimo Flavio buonasera:) è sempre interessante passare da te! adesso ti inserisco subito nella mia blogroll per non perdere nemmeno un post..;) Per come la vedo io (umile dilettante) la fotografia è passione, cuore, creatività... le foto le fanno i fotografi e non le macchine... certo una Nikon D800 oppure una Canon 5D Mark III possono sicuramente fare comodo ma se non hai estro, fantasia e gusto niente da fare, si possono imparare regole, comprendere quando devi abbassare gli iso, quando prolungare i tempi di scatto o quando chiudere un diaframma.. ma "disegnare con la luce" ed emozionare è un'altra cosa... che può garantire solo il fotografo anche con una semplice kodak usa e getta... Fermo restando che se piace la fotografia certamente dopo un certo step si prenderà la decisione di fare degli acquisti... partendo proprio magari dai tuoi consigli ;)...Inoltre a mio modesto avviso si può trarre il meglio anche da un obiettivo base... guarda, ne parlavo proprio oggi al tel con un amico fotografo.. il 18-55 è un obiettivo spesso sottovalutato che può dare enormi soddisfazioni... se naturalmente si inizia a lavorare in manuale e pretendere di più da se stessi piuttosto che dalla macchina... :) splendidi scatti complimenti:) buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona.

      Siamo perfettamente allineati su tutto, a partire dal fatto che puoi "disegnare con la luce" anche con una macchinetta, per finire con il povero 18÷55 che viene tanto maltrattato (addirittura lo chiamano "il plasticone") e che nella realtà si comporta meglio di quanto il prezzo (e certi snob della fotografia) vorrebbero far credere.

      Ti ringrazio per le riflessioni ed il commento e, ovviamente, per l'apprezzamento alle mie foto (perchè diciamocelo... anche l'ego vuole la sua parte).

      A presto,
      Flavio

      Elimina
  10. Questo è quello che accade ad ogni mostra, io amo l'arte e la fotografia e non mi permetterei nemmeno di pensarla una cosa simile,in quanto non ho le capacità dell'artista in questione nè tantomeno ho vissuto in un momento storico particolare che abbia mutato il mio pensiero o punto di vista nei confronti del mondo!!!
    Mi è piaciuto molto questo post perchè ha creato un dibattito molto costruttivo e reale!!!
    Vieni a trovarmi su http://laviecestchic.blogspot.it
    xoxo

    RispondiElimina
  11. bel post, come al solito! la cosa bella con la fotografia è che ti fà vedere le cose diversamente.. poi avere la super macchinetta, quella che costa l'occhio della testa a tutti i costi e cambiarla appena ne esce un'altra più potente è un altro discorso. Io ancora non riesco sfruttare il massimo di quella mia, pensa se dovessi cambiare per una reflex (mi impazzirei!). mi pare che tu conosci bene la Olympus, ho la Pen e-pl1, 14-42mm, vorei uno zoom più potente, quale obiettivo mi consiglieresti?
    Come forse sai, non me ne intendo in fotograpfia, non so spiegarti perchè mi piace tale foto più di una altra, non so commentarla o analizzarla ma so quando mi piace! la prima è quella che preferisco, anche perchè deve essere molto difficile fotografare questo "fiore peloso e trasparente", specialmente se il materiale non è fatto a posta per questo tipo di soggetto! dai che non sei un fotografo scarso, anzi sembri cavartela molto bene da quello che ho letto! ma capisco il tuo l'occhio molto critico e esigente per le tue proprie foto, ed è piuttosto positivo di essere critichi sul proprio lavoro, ci costringe a sorpassarci ad ogni volta!

    xoxo from france

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nastassja, molto gentile per essere passata qui lasciando un commento. Si, la E-PL1 la conosco molto bene, io posseggo la sua sorellona E-P1. Ti ho inviato un paio di consigli per quanto riguarda lo zoom, spero possano esserti utili. Grazie per i complimenti per la foto al... "fiore peloso e trasparente" :) Tu lo conoscerai come Pissenlit.

      A presto :)
      Flavio

      Elimina
    2. haha si è proprio pissenlit che si chiama quì! :D grazie mille per i tuoi preziosi consigli!!! mi hanno davvero aiutato ad orientarmi, mi resta solo da mettere da parte un bel po di soldini!

      xoxo from france

      Elimina
  12. ok rimetto la mia reflex nel fodero, molto spesso vorrei dire guarda che bella foto ho fatto e poi la guardo e trovo mille difetti. No queste non le avrei potute fare anche io...
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  13. intanto trovo questi scatti deliziosi!!
    certamente una buona attrezzatura aiuta, ed io vorrei tanto migliorare la mia!!
    ma naturalmente ci vuole anche tanta passione ed un occhio attento ai dettagli per realizzare ottime foto!
    grazie dei preziosi consigli che elargisci, sono sempre molto utili per migliorare, per chi come noi coltiva la passione della fotografia.
    a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina,
      grazie di essere passata. Migliorare l'attrezzatura può essere fatto poco alla volta, spesso con cifre più che accettabili. Io ho ottimi obiettivi acquistati anche vent'anni fa che continuano a funzionare egregiamente anche con le recenti fotocamere e spesso mi rivolgo alle vetrine dell'usato. Un pezzetto alla volta... essendo molto giovane l'età gioca a tuo favore :)

      Elimina
  14. Ho sempre adorato la fotografia, anche se non sono una grande esperta. Sono convinta che soggetti ed attrezzatura aiutino molto, ma la bravura e l'ispirazione, la capacità di catturare dettagli unici, per quanto semplici, sia tutta un'altra questione.

    Buona giornata,

    Benedetta

    www.daddysneatness.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta. Io a volte impallidisco duqndo, navigando in rete a caccia di ispirazione, mi imbatto in fotografie realizzate da ragazzini/ine con attrezzature davvero modeste. Vedo cose che, in tutta sincerità, non avrei mai pensato di fare. Non parlo di tecnica, ma di fantasia, originalità... cose che purtroppo non sempre si possono ottenere con studio ed applicazione. L'attrezzatura aiuta chi è già bravo (o comunque portato). Io, in tutta sincerità, non credo di essere migliorato un granché passando a fotocamere migliori; forse dovrei cambiare hobby

      Buona Domenica,
      Flavio

      Elimina
  15. Ciao Flavio ho scoperto il tuo blog per caso e ne sono stata veramente felice, perchè ho trovato un mondo magnificamente raccontato. Sono stata da sempre appassionata di fotografia, ma non sono un'esperta. Ti seguirò con molto piacere!!!! A presto.

    http://il-pappamondo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica.

      "...ho trovato un mondo magnificamente raccontato" è davvero una bel modo per descrivere il mio modesto blog. Spero di riuscire a mantenere fede a questa aspettativa anche nei prossimi post, proponendo argomenti sempre interessanti e reinterpretandoli attraverso il mio modo di vedere tutto ciò che mi circonda.

      Passerò a trovarti sulle tue pagine. Grazie per il bel commento :)
      Flavio



      Elimina
  16. ciao carissimo Flavio, sono splendide queste foto, evocative della primavera che finalmente è arrivata.
    devo dire che la luce, il gusto compositivo, i toni sono davvero indovinati e calibrati, sei un fotografo raffinato, non fare il modesto!
    attendiamo con ansia altri scatti, ora che finalmente è arrivata la bella stagione.
    mi hai fatto morire dal ridere con il tuo commento, ma davvero sei così refrattario al movimento? io sono una sportiva non accanita, più per necessità che per altro e per quanto riguarda la buona tavola, una forchetta entusiasta!
    un abbraccio, carissimo e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, gentile come sempre nei tuoi commenti e nel giudizio delle mie foto. In realtà non sono del tutto refrattario al movimento, ma sono sicuramente diesel e ci vuole un po' per maturare l'idea di far qualcosa. Sono grandissimo camminatore urbano... faccio chilometri per le vie della città, spesso a passo molto veloce. Non è proprio una ginnastica ma almeno compenso le ore trascorse alla scrivania durante il giorno.

      Ciao ciao!
      Flavio

      Elimina
  17. La frase "sì, ma con quella macchina fotografica è facile fare foto così belle" mi da troppo sui nervi! Cmq ottime foto *_*
    grazie per il tuo commento sul mio blog, adesso ho appena scritto un post riguardo un acquisto dal banco dell'usato... aspetto tuoi consigli! :)
    Elena

    RispondiElimina
  18. Le tue foto sono molto belle, io al momento dopo 2 compatte ho una Fujifilm ibrida, corpo da reflex ma non si puà smontare l'obiettivo.. non è molto pratica.. conto in futuro di prendere qualcosa di meglio senza svenarmi!!
    Cercare di fare bei scatti e ritrarre attimi è una cosa che mi entusiasma :)

    http://blogpercomunicare.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per il tuo commento. Mi hai incuriosita e sono passato sul tuo blog per fare un giro fra i post.

      A rileggerci a presto :D
      Flavio

      Elimina
  19. Ciao Flavio! Grazie, grazie, grazie per il tuo commento e le tue dritte! Ho scoperto che l'attacco di quella lente è per pentax e mi sto dando da fare per trovare un buon anello economico. :)
    Nel caso non lo dovessi trovare, mi hai dato anche un ottimo suggerimento per come "riutilizzarla"! :) :)
    Infinitamente grata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu possa trovare l'adattatore che cerchi, anche se non deve essere un'impresa facile (probabilmente si tratta di costruzioni artigianali e di conseguenza molto costose).

      Ciao ciao :)
      F.



      Elimina
  20. Ciao!
    Non sono una grande intenditrice nè di fotografia, nè tantomeno di apparecchi fotografici (utilizzo a volte una reflex del mio fidanzato, conoscendone solo il tasto di accensione) ma devo dire che questi pochi scatti, date le condizioni sopracitate sono venuti davvero bene! :)
    Baci
    Valeria
    http://ledeuxmoi.blogspot.it/

    RispondiElimina
  21. Ciao Flavio!
    non so perchè non mi era apparso questo tuo aggiornamento! Mi spiace non averlo visto prima perchè sarei passata volentieri a salutarti! Uff. maledetta tecnologia!

    Anche io un paio di settimane fa sono andata ad una mostra qui a Milano, quella di Doisneau. Inutile dirti che è stata davvero stupenda! Ora non ricordo la frase perfettamente ma il succo era che non è importante se si scatta con una macchina fotografica costosa o no.. ma quello che ne esce fuori.. e solo provando e riprovando si riuscirà ad ottenere quello che si vuole. Si lo so che sembra una frase fatta ma è realmente cosi! A me piacciono un sacco queste tue foto che hai postato! Anche io ho instagram.. non credo di averti tra i contatti (non leggo qual'è il tuo account quindi.. nel caso aggiungimi!) sono sabrinacfoto :)

    a presto!

    RispondiElimina
  22. Ciao Flavio, innanzitutto complimenti per il blog e soprattutto per le foto ;) sono molto belle! Penso che la fotografia è non solo l'attrezzatura che si usa ma soprattutto il modo con cui ti approcci al soggetto da fotografare, insomma la prospettiva personale che si riesce a dare alla foto!
    Federico
    lavaligiasottosopra.blogspot.it

    RispondiElimina
  23. Ciao Flavio,

    ritrovo in questo tuo post quanto dicevi "da me" e mi trovo perfettamente d'accordo.
    Io non so fotografare, per me esposizione e inquadrature sono un mondo affascinante ma impenetrabile (è il mio fidanzato quello bravo...), ma penso che non sia molto diverso dal dipingere, no? E per far questo bastano un foglio e una matita e si può creare l'opera d'arte più bella del mondo.
    Forse sono troppo romantica ma l'ingrediente fondamentale secondo me è l'emozione, la cura. L'aver scelto quel soggetto in quel momento perché suscitava qualcosa che si vuol far sentire anche a chi guarda. Secondo me, assolutamente profana, è questa la differenza che passa fra una bella foto e una foto fatta bene. Le tue due foto mi piacciono proprio, adoro i soffioni.

    Un saluto!

    RispondiElimina