mercoledì 14 marzo 2012

Faber

Chiacchierando del più e del meno tra colleghi si è fatto il nome di Fabrizio De Andrè e si è parlato di un museo a lui dedicato. Immancabilmente il mio pensiero è andato alle numerose foto che ho scattato ad una piazza che anni fa gli è stata dedicata nella mia città. Riporto qui alcune foto e pensieri dedicati a Fabrizio ed a questa Piazza e pubblicati tempo fa da me su altre piattaforme.





Succede una cosa strana, nella mia città... 

Succede che viene dedicata una piazza a Fabrizio De Andrè. Nulla di strano, siamo in Liguria e Fabrizio, Faber per chi lo ha sempre seguito ed ammirato, è di Pegli ed ha vissuto e cantato spesso della sua Genova, di quella Genova fatta di degrado, della vita difficile di Via del Campo, del quartiere di Sant'Ilario allietato per breve periodo dall'arrivo di Bocca di rosa. 


Succede che gli viene dedicata una Piazza. 

De Andrè... Piazza Fabrizio De Andrè, nella nuovissima zona vip della mia città, accanto ai (pochi) locali notturni ed alla rinata Vecchia Darsena che nelle sere d'estate si popola di figuri che pensano di essere i Briatore della riviera di Ponente, i nuovi Vip della Savona da bere. 

Ci vado e faccio qualche scatto... ci sono tornato più volte, affascinato dalle geometrie, dai colori che profumano di mare, ma che non riescono a trasmettere quegli odori della vecchia Genova, della Liguria cantata spesso da Fabrizio, Faber... pardon. 



Provo a girarla a tutte le ore, scatto, annuso, guardo... torno a casa deluso e provo a convertire questa visione dai delicati colori del mare in una visione in bianco e nero... Le sensazioni di quella Genova però... non arrivano. 


Sul calar della sera... una certa brezza, colori meravigliosi... ma l'odore è sempre quello dell'acciaio; ma non è l'acciao di Fabrizio, Faber... pardon. Non è quell'acciaio di Cornigliano e delle acciaierie Riva, ma un acciaio pulito e tirato a lucido.



Succede che mi fermo e rifletto, che mi trovo immobile a pensare ed a guardarmi attorno, tra quei vetri, quelle luci e quell'acciaio tanto diversi dalla sua Genova... ed a ricercare dove, in tutto questo, possa trovarsi una traccia di Fabrizio, Faber... pardon. 



Il 18 Febbraio 1940, 72 anni fa, nasceva a Pegli Fabrizio de Andrè... Faber, pardon.



11 commenti:

  1. Bellissime foto.... a me la piazza non è mai piaciuta.... ma, vista con il tuo obiettivo, ci trovo qualcosa in più... che, son d'accordo con te, non è certo Faber... ma qualcos'altro.

    RispondiElimina
  2. Non conosco Genova, ma le canzoni si', hai ragione.

    RispondiElimina
  3. Che belle foto!
    Ciao (ex Il diario di Proserpina)
    :)

    RispondiElimina
  4. Vi ringrazio per essere passate qui. Vedo che le mie impressioni non erano poi tanto sbagliate... ne sono lieto.

    A presto :)
    Flavio

    RispondiElimina
  5. le foto sono molto belle! (occhio inesperto!) A genova ci sono solo passate per prendere la nave, non saprei dire com'è quasta piazza! ;)

    xoxo from france

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per esserti soffermata qui. Genova è molto bella, se avrai occasione ti consiglio un giro della città. C'è una grandissima offerta di ristorantini caratteristici a buon prezzo.

      Elimina
  6. .......Morosini..... tanto per ribadire il concetto!!!!!

    RispondiElimina
  7. Le foto sono bellissime, mi piacciono un sacco! :-)

    http://whitecloset.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i graditissimi apprezzamenti

      Flavio

      Elimina
  8. Risposte
    1. Grazie mille, sono contento che siano piaciute.

      Elimina